Il valore della scelta

Mi han detto che Torino è la città più povera del nord Italia. Personalmente non l’ho letto o sentito da nessuna parte. Con questo non voglio dire che non sia vero, magari leggo i giornali sbagliati ed ascolto i programmi non corretti. O magari è perché è meglio che questa informazione non passi per i “canali ufficiali”. Oppure si tratta di una di quelle leggende metropolitane che condiscono alcuni dei nostri discorsi. Boh, non saprei dire …. sicuramente , da cittadina Torinese, posso garantire che non siamo messi molto bene.
In questa pessimistica consapevolezza c’è stata anche una “botta” di positività e si chiama “Torino spiritualità”, manifestazione che si è svolta dal 25 al 29 Settembre, arrivata alla 9° edizione ed i cui eventi si tenuti in 32 luoghi cittadini. Il tema di quest’anno era “Il valore della scelta” . E’ stata la seconda edizione che ho seguito attivamente ed è stata una piacevole conferma. Non ho contato gli incontri, ma sono stati veramente tantissimi e quasi la totalità ad ingresso gratuito. Gli ingressi a pagamento comportavano un costo di 5 euro (nella maggior parte dei casi) oppure 12 euro (veramente pochi). E’ stata insomma una cinque giorni all’insegna del dibattito e della cultura alla portata di tutti. Il barlume sta proprio in questo, nonostante la crisi, nonostante il periodaccio che stiamo vivendo, c’è ancora voglia di fare in modo che Torino non “muoia” e che i cittadini non si chiudano in loro stessi in un pessimismo non produttivo. La speranza non ci deve abbandonare e dove c’è speranza ci sono progetti, c’è fermento. Se si rimane in casa, nel vuoto creato dal nostro malessere (sicuramente ben motivato) la situazione non cambia … anzi …
Cerchiamo di uscire e di afferrare tutto ciò che ci viene offerto, stiamo in mezzo alla gente, confrontiamoci con le altre persone. Il malessere che aleggia nell’aria non è del singolo ed avere a che fare con chi ha i nostri stessi problemi ci permette di non sentirci soli. Lo so che pensate che parlare dei propri problemi non li risolve e per la maggior parte delle volte è vero, ma sicuramente li ridimensiona, dà loro un’altra prospettiva. E poi, uscire, confrontarsi con chi ci circonda mentre si partecipa ad eventi come “Torino spiritualità”, ci permette di alimentare il nostro sapere e di riscaldare il nostro cuore.
Per cui continuate a leggere il blog, continuerò a informarvi su tutti gli eventi a costo zero o comunque contenuto in Torino ed in Piemonte …. lasciatevi trascinare da ciò che più vi stuzzica.
Spero di incontrarvi presto.
Buona scelta a tutti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...