“Lucia e il corpo di Alessia” Alessia Donati

Lucia_e_il_corpo_di_Alessia

“Alessia e Lucia sono talmente amiche che in certi momenti pensano di essere una sola persona. Alessia, irrequieta e istintiva, usa il suo corpo per reclamare uno spazio nel mondo; Lucia, bellissima, soffre di una malattia degenerativa che la costringe sulla sedia a rotelle. Il corpo si Alessia balla come lap dancer, agisce come un’escort, si presta diligente a esperienze di ogni genere; Lucia, dalla sua stanza, condivide le avventure, raccoglie le confidenze, immagina, sogna, suggerisce.
Fino a dove? Fino a quando?
Un romanzo provocante e provocatorio, in cui si mescolano storie vere, ma anche fantasia e fantasie.” (IV di copertina)

Non so chi abbia scritto il sopracitato “riassunto” di “Lucia e il corpo di Alessia”, presente nella quarta di copertina delle edizioni di Mondolibri. Sicuramente un artista della parola, meglio, senz’altro, della Donati. Riesce ad attirare il lettore nella speranza di immergersi in una storia fuori dalle righe, ma che non troverà nelle pagine del libro.
Il rapporto amicale tra Lucia ed Alessia, come le caratteristiche dei due personaggi, è molto ben descritto nel suddetto riassunto, ma non trova il giusto spazio e coinvolgimento all’interno della narrazione. Lucia andrebbe descritta meglio, dovrebbe ricoprire un maggior ruolo all’interno della storia.
Definire “Lucia e il corpo di Aessia” un romanzo provocante e provocatorio è esagerato: il sesso occupa, sì, la quasi totalità delle parole scritte, ma non vi è nulla di particolarmente provocante o provocatorio. Si accenna al sesso orale, anale, sveltine nei bagni, lap dance, sesso di gruppo ed al lavoro di accompagnatrice, passando velocemente da un’avventura di Alessia ad un’altra. Nulla di provocante e neppure di provocatorio, considerando il mondo in cui viviamo e che ci ha abituati a ben altre narrazioni ed immagini.
Non voglio sapere cosa, in quel che ho letto, sia reale o di fantasia. Mi sembra solo che sia l’unico libro scritto dalla Donati e sono lieta di questo.
Solo avendo il libro in mano ho scoperto che l’autrice è in realtà una pornodiva: le chiedo pertanto la cortesia di continuare a recitare film porno e di non scrivere un nuovo libro, grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...