La delusione di “The King maker”

La mia preparazione in ambito cinematografico è ridotta e, per questo, i miei amici cinefili si divertono a prendermi in giro. Ho quindi deciso di mettermi di buona lena a guardare film, per ridurre questa mia ignoranza. Credo però di non essere particolarmente brava nella scelta dei titoli perchè mi pare di guardarne uno più brutto dell’altro … in questa specifica circostanza  vi parlo di “The King maker” (regia di Lek Kitaparaporn).

The_King_Maker_poster2

Ritengo la recitazione di tutti gli attori alquanto deludente: giusto per intenderci, guardandolo mi sono tornate alla mente le telenovelas sudamericane, stile “Celeste”, che guardavo nelle estati della mia infanzia,  quando mia nonna badava a me e che non erano certo un esempio di buona recitazione. I costumi, lo ammetto, mi hanno colpito positivamente, ma per tutto il resto non vi è alcun buon motivo per vedere il film … la storia non è sicurmante attinenete alla realtà, diversi aspetti vengono veramente tralasciati come scontati ma che invece andrebbero approfonditi, i combattimenti, inseriti con coreografie per allettare il pubblico maschile, sono anch’essi deludenti.
A quanto pare non sono l’unica a pesarla così: vedi recensione di Maciknight
… quindi, se fossi in voi, impiegherei il tempo in altro modo e non guardando “The King maker”.